Franco Spirito

In quale luogo interiore dimora l’identità degli esseri umani?

Franco Spirito

Da questo dilemma spirituale prende le mosse il mio primo romanzo, scritto tra il 2018 e il 2020 e pubblicato a maggio 2021. Come suggeriscono le maschere, il filone narrativo a cui si rifà questa storia di formazione è quello pirandelliano, che a sua volta riprende l’impalcatura filosofico-scientifica di Sigmund Freud.

Franco Spirito è un viaggio interiore ed esteriore verso la pace dell’individuo, che racconta la difficoltosa uscita dalla jungla mentale ed emotiva di un ragazzo sulla soglia dell’età adulta. Giunto a un punto morto sul finire dell’adolescenza, il suo Io accetta la sfida di scindersi e di analizzarsi, ripercorrendo fatti e personaggi emotivamente significativi per esporre le proprie ambizioni e pulsioni, tormenti e delusioni, prospettive e sensazioni.

Si tratta di un romanzo complesso, dichiaratamente non per tutti, per certi versi attuale e per altri retrò – oltre alla già citata ispirazione pirandelliana, ogni capitolo si apre con un’epistola in stile romantico – che offre una costruzione narrativa e dei personaggi in grado di condensare molte chiavi di lettura in relativamente poche pagine (152).

Franco Spirito è consigliato a lettori riflessivi, a cui piace confrontarsi con libri in grado di donare spunti esistenziali.

Il romanzo è acquistabile qui (anche in versione e-book!)